Image

Borse di studio consegnate a Ceva

04 luglio 2019
Borse di studio

Mercoledì 03 luglio presso la nuova aula magna della nostra sede di Ceva si è svolto uno dei momenti più emozionanti dell’anno formativo: la cerimonia di consegna delle borse di studio in memoria di Andrea Bottero, Davide Amerio, Oscar Casti e Gino Bezzone.

Erano presenti coloro che si adoperano perché questa opportunità venga portata avanti ovvero i famigliari delle persone a cui sono dedicate le borse di studio e il presidente dell’Aido Massimo Sasso.

Inoltre erano in sala Il vicesindaco di Ceva, l’assessore alla formazione professionale, alcuni componenti del Consiglio di Amministrazione del Cfpcemon, gli insegnanti e i famigliari di Nicolò, Simone e Vittoria, i tre premiati.

Dopo il saluto ai presenti la Presidente Cinzia Gonella ha ringraziato chi rende possibile questa iniziativa, ovvero le famiglie e l’associazione AIDO , dell’assessore Silvia Piccardo che si è complimentata con i ragazzi e del Direttore Mario Barello che ha ringraziato in particolare le famiglie degli allievi per il supporto prezioso, è toccato alla Responsabile di Sede Simona Giacosa introdurre la storia dei ragazzi e le motivazioni che hanno portato alla scelta di premiarli.

“È per noi motivo di orgoglio sapere che abbiamo vicine persone che credono nel nostro operato e ci sostengono permettendo di fare emergere un valore aggiunto

ha aperto Simona Giacosa ringraziando per la possibilità offerta ai ragazzi

come ogni anno gli studenti premiati si sono distinti nel portare avanti un percorso formativo ineccepibile, hanno dimostrato tanta volontà, impegno e determinazione. Per la premiazione abbiamo tenuto conto: della  valutazione ottenuta agli esami finali di qualifica, la migliore pagella, il comportamento tenuto a scuola e la soglia di frequenza ai corsi.”

 

Instancabile Nicolò

La prima Borsa di Studio “Andrea Bottero” è assegnata a Nicolò Del Mastro di Ceva.

Arrivato al Cfpcemon con una scelta consapevole subito dopo la terza media, la sua idea era quella di apprendere competenze tecnico professionali utili a condurlo in breve tempo nel mondo del lavoro. È un ragazzo molto determinato, le competenze professionalizzanti sono quelle che lo valorizzano di più, ci mette il massimo impegno ma non ha mai tralasciato lo studio nelle materie di base.

Gli rende merito il fatto che, terminato il 05 giugno l’esame di qualifica con il voto più alto (87/100), non ha pensato alle vacanze ma si è iscritto subito a un corso di saldatura per ampliare le sue competenze tecniche ed ha iniziato il 10 giugno.

Il professor Bottero sarebbe fiero di vedere assegnata a Nicolò la sua borsa di studio: lui adorava i ragazzi che si ponevano degli obiettivi da raggiungere e laddove qualcuno faticava lui si prodigava ad aiutare e sostenere. Da quando Lui non c’è più, la sorella Nina ha voluto proseguire con questa iniziativa e noi non possiamo fare altro che ringraziarLa.

 

Ambiziosa Vittoria

La seconda borsa di studio “Oscar Casti e Gino Bezzone” viene assegnata a Vittoria Regis di Roburent.

Di norma le borse di studio vengono conferite al punteggio d’esame più alto ma poiché nel 2017 il corso di estetista è diventato triennale, quest’anno non abbiamo potuto applicare la regola. In accordo con l’AIDO abbiamo deciso di assegnarla alla miglior pagella rispetto alle due annualità presenti nell’istituto. Vittoria è arrivata al Cfpcemon con precedenti esperienze scolastiche. Durante il colloquio conoscitivo ci ha detto che la scelta fatta in terza media non la rispecchiava più e voleva approcciarsi al mondo dell’estetica che in qualche modo l’aveva sempre incuriosita fin da bambina.

È una persona molto corretta nelle relazioni sia con gli insegnanti che con le compagne di classe. Fin da subito si è impegnata raggiungendo ottimi risultati, si è dedicata moltissimo allo studio ed ha dimostrato dedizione assoluta all’attività pratica. Vittoria in una parola è ambiziosa e di questo Oscar Casti e Gino Bezzone sarebbero orgogliosi: hanno portato il loro contributo al Cfpcemon con ruoli diversi ma entrambi erano attenti al tema dei giovani e dell’adolescenza e ad entrambi piacevano ragazzi “curiosi” con voglia di apprendere, come Vittoria.

Grazie alle famiglie che portano avanti qualcosa in cui Oscar e Gino hanno creduto e al Presidente dell’AIDO Massimo Sasso che continua a credere nell’iniziativa.


Rinnovato Simone

La terza Borsa di Studio “Davide Amerio” è assegnata a Simone Salvatico, di Mombasiglio. Anche lui arrivato al Cfpcemon con le idee molto chiare in uscita dalla terza media, educato e rispettoso, si è impegnato fin da subito nelle materie professionalizzanti ma ha affrontato volentieri anche lo studio delle materie di base. Quest’anno ha terminato l’esame con un punteggio eccellente (86/100) e nonostante la passione per il lavoro (durante il periodo estivo si è sempre impegnato in tirocini formativi) questi tre anni lo hanno rimotivato e a settembre inizierà il percorso presso l’Istituto Garelli di Mondovì per conseguire il diploma. Davide sarebbe fiero di premiare Simone in primis perché anche lui è stato uno studente del CFP ed amava le materie pratiche.

Grazie a Silvio e Pia Amerio, due genitori che con tanto affetto e forza di volontà tengono vivo il ricordo di Davide.


I tre premiati

Con l'amministrazione comunale e il CdA Cfpcemon

Tutte le Borse di Studio e chi le ha rese possibili



NEWS